Genetica e sport

Fare sport non significa solo mettere in moto strutture come i muscoli, ma anche consumare energie, perdere sali minerali e bruciare zuccheri. Attraverso un corretto stile alimentare è possibile, non solo reintegrare le energie consumate, ma anche ritrovare la giusta idratazione indispensabile a una buona performance.

In questa logica sono sempre più numerosi gli atleti (professionisti e non) che cercano di alimentarsi non solo secondo criteri di scientificità, ma anche secondo le risposte individuali che ogni organismo fornisce, cioè tenendo conto anche delle eventuali intolleranze alimentari e del profilo genetico.
Conoscere le caratteristiche genetiche che influenzano la forma fisica di un atleta è importante per scoprire eventuali predisposizioni alle lesioni muscolari, tendinee o ossee.
La capacità di recupero dopo un infortunio è, anch’essa, influenzata dal profilo genetico personale.
Presso Biomed Studio è possibile effettuare test genetici (attraverso tampone buccale da strofinare su guancia e gengive) volti ad studiare alcune varianti genetiche che ci danno informazioni sul tipo di fibra muscolare, sui meccanismi di difesa dai radicali liberi, sulla predisposizione alla frattura ossea e sulla debolezza tendinea o articolare. I test genetici sono la soluzione ideale per lo sportivo che vuole personalizzare l’allenamento, l’alimentazione e addirittura l’integrazione.

Per ulteriori informazioni clicca QUI